Il Metodo

Ogni anno, nei paesi industrializzati, centinaia di migliaia di persone abbandonano la sigaretta. In Italia la media annuale è di circa mezzo milione di persone (l’1% circa della popolazione nazionale). Smettere di fumare, dunque, si può.

Spesso il fumatore vive la contraddizione di essere in grado di controllare tutti i principali ambiti della propria vita (affetti, lavoro, denaro), ma di essere invece controllato dal fumo. La credenza diffusa è che smettere di fumare sia difficile, e che un metodo che realmente aiuti in questo delicato frangente non esista.

Quello che ci vorrebbe è un metodo semplice, pratico, possibilmente veloce, in grado di assicurare risultati tangibili senza dover passare attraverso inopportune sofferenze. Bene, un metodo con queste caratteristiche c’è. Esiste infatti una semplice metodologia per smettere di fumare senza far ricorso nè a farmaci o trattamenti corporei (cerotti alla nicotina, gomme da masticare, sigarette elettroniche, magneti, graffette, agopuntura o altro), nè all’ipnosi.

N.B.: smettere di fumare è un processo che fa qualcuno con l’aiuto di qualcosa, come un metodo o una strategia. Non c’è nessun metodo certo o sicuro pronto-per-te. Nessun metodo o strategia, compreso questa, è efficace nel 100% dei casi. Non esistono soluzioni miracolistiche. Nulla può sostituirsi all’impegno in prima persona di ciascun fumatore, ed i risultati possono variare da caso a caso.

Questo metodo si basa sulle più recenti acquisizioni nei campi della psicologia del cambiamento, della formazione della persona, della filosofia. Tutt’altro che teorico, tale metodo è basato su semplici esercizi, attraverso i quali impariamo a riconoscere quali credenze relative a noi stessi (in quanto fumatori) ci ostacolano maggiormente nel tentativo di smettere. In pratica, impariamo a familiarizzare con i nostri dubbi, le paure e quant’altro riteniamo essere le difficoltà nello smettere di fumare.

perSmetterediFumare.com-il-metodo

La dipendenza dalla nicotina è principalmente un problema di natura psicologica (nel senso che i sintomi della dipendenza fisica possono essere superati in pochi giorni); si tratta quindi di fare, sempre tramite semplici esercizi, un esame critico su quali convinzioni noi, da fumatori, senza saperlo effettivamente alimentiamo ed utilizziamo. Una volta compreso che tali credenze non solo ci ostacolano, ma ci tengono prigionieri in una condizione che non ci interessa più, basterà distruggerle e sostituirle, ancora una volta mediante esercizi pratici, con nuove credenze le quali, finalmente, ci permetteranno di accettare una nuova immagine di noi stessi liberi dalle sigarette.

Vai alla pagina dei Servizi >>>